Home

 

Lo zelo, la caparbietà e l’abnegazione di questo giovane karateka hanno messo in risalto, ancora una volta, l’indiscussa qualità dell’Okinawa Club in un evento di caratura internazionale che ha ospitato circa 40 Paesi, riunendo i migliori atleti provenienti da Germania, Inghilterra, Islanda, Brasile, Cuba, Canada, Turchia, USA, Russia, Bolivia e tante altre nazioni.

Con un quarto posto conquistato nella semifinale di kumite individuale e con il primo gradino del podio calcato insieme al team italiano per il combattimento in squadra, la Coppa del Mondo serba arricchisce, impreziosendolo, il bagaglio di esperienze e competizioni dell’atleta made in Acerra.

Allievo e figlio del Maestro Bruno Russo Palombi, Giuliano è cresciuto e si è formato nella scuola del dojo Okinawa di Acerra, contribuendo alla crescita di questo nobile sport. Con le sue lezioni di karate ai bambini anche presso la palestra New Olympia Fitness Club, l’impegno costante del giovane agonista punta ad entusiasmare gli abitanti della città fin dalla tenera età, incentivando lo sviluppo del karate sul territorio e riuscendo a farlo con successo grazie ai suoi risultati agonistici e alla professionalità, la competenza e la dedizione che ha appreso dal suo Maestro. Bruno Russo Palombi, nominato Presidente Regionale della Campania dalla Federazione Italiana Karate, guarda con orgoglio e speranza al futuro dell’Okinawa, guidandone la crescita e confermandosi, anno dopo anno, un baluardo della città che instancabilmente insegna ad intere generazioni l’arte

del karate-do.

Dopo la Coppa del Mondo di Belgrado saranno molte altre le competizioni prestigiose previste nel fitto calendario del campione acerrano.

Gli eccellenti risultati e le potenzialità di crescita di questo giovane atleta ci restituiscono l’immagine di una realtà da preservare e difendere nel territorio locale: l’Okinawa Club, un vero e proprio emblema di questa città, mostra la sua natura camaleontica in grado di rappresentare al meglio Acerra, il Sud e l’intera Italia anche in competizioni internazionali.

 

Gabriella Conte