Chinte

Okinawa Club Karate

Karate Shotokan e difesa personale. Direzione tecnica: M° Bruno Russo Palombi

Karate Shotokan

Corsi per bambini adulti e ragazzi

Difesa Personale

Metodo di difesa SSD creato e perfezionato dal M° Bruno Russo Palombi

TACFIT

Il rivoluzionario metodo di allenamento sviluppato da Scott Sonnon e Andrea Gallazzi

Prev Next

La storia di Chinte è ignota. È stato trasmesso da Itosu, forse in maniera incompleta. L’utilizzo di attacchi con due dita e di altre tecniche specifiche, non riscontrabili in altri kata, lo rendono a suo modo prezioso. Secondo il maestro Ryusho Sakagami (fondatore dell’Itosu-Kai), Chinte sarebbe imparentato con l’antico kata Chinshu. Chinte è forse correlato con l’uso, da parte dei guerrieri antichi, di arrotolarsi sulle braccia strisce di bambù, con lo scopo di utilizzare queste strisce sia per difesa sia per attacco. La versione okinawense di questo kata termina nel punto della partenza, mentre la versione Shotokan ha bisogno di tre saltelli all’indietro, interpretati in vario modo, per ottenere lo stesso scopo. La versione Shotokan, inoltre, adotta per alcuni passaggi il pugno verticale, laddove le varianti okinawensi usano regolarmente il pugno ruotato.